Telefono fisso: quale conviene acquistare? Info, caratteristiche, funzioni, utilità, fasce di prezzo

Ogni giorno ci ritroviamo a interagire con tante persone, quali familiari, amici, colleghi di lavoro, vicini di casa e così via, con i quali scambiamo innumerevoli informazioni di ogni tipo, creando una rete di relazioni di cui non potremmo fare a meno.

La comunicazione dal vivo ci consente di stabilire un contatto umano immediato, di vedere le espressioni facciali e osservare i gesti, attraverso cui si percepisce e intuisce tanto.
Quando, però, non ci si può incontrare o si vive lontano, entrano in gioco altre modalità di interazione, che prevedono l’ausilio di strumenti comunicativi digitali, quali i computer, i cellulari e i classici telefoni fissi che non mancano nella maggior parte delle case e aziende. Questi ultimi, nel corso degli anni, si sono evoluti notevolmente: le aziende che operano nell’ambito della telefonia hanno prodotto modelli sempre più tecnologici e innovativi, con varie funzioni, che ampliano i servizi e le opzioni legati all’esecuzione, alla ricezione e alla gestione delle telefonate.

Perché è utile installare un telefono fisso a casa o in ufficio?

I cellulari, ovvero i piccoli dispositivi mobili che consentono di comunicare dentro e fuori casa, connettendosi anche a internet, sono ormai gettonatissimi: difficile trovare persone che non ne posseggano uno. Come accennato, sono piccoli, si possono riporre nella tasca dei pantaloni o nella borsa ed è possibile ricaricarli anche in auto o collegandoli, con l’apposito cavo, al PC, quando non si ha a propria disposizione una presa di corrente a muro. Hanno tantissime funzioni e, senza dubbio, sono utilissimi.

Nonostante ciò, il telefono fisso rimane sempre un evergreen: difficile non averne uno in casa, in azienda, in negozio o in ufficio. Esso consente di collegare anche una linea dati, per connettersi a internet l’intera giornata, a tariffe vantaggiose. Non si scarica, è sempre funzionante e, se non subentrano particolari problemi, una volta acquistato funziona per diversi anni. Ha una rubrica, nella quale si possono salvare i numeri telefonici con cui si interagisce, per averli sempre a portata di mano.

Attraverso il menù delle impostazioni, si può personalizzare la suoneria, attivare l’avviso di chiamata, la deviazione e opzioni simili. Volendo, per esigenze aziendali o personali, nella stessa casa o stesso luogo di lavoro, si possono installare più telefono, in diverse stanze/zone.

Insomma, i vantaggi sono numerosi e, in linea generale, avere un telefono fisso dà una certa sicurezza legata alla reperibilità: non bisogna spostarsi per trovare il punto in cui c’è campo e se, non si riesce a rispondere o non ci si trova in casa, si può attivare il servizio di segretaria telefonica, che permette di sapere chi ha telefonato. Se subentrano dei guasti, vengono presi in carico dagli addetti e risolti quanto prima.

Telefono fisso e cordless: quali differenze intercorrono tra i due?

Quando si decide di acquistare un telefono fisso, bisogna anzitutto valutare se, per le proprie esigenze, conviene acquistare il classico telefono con filo o il cordless, ovvero il telefono senza fili. Vediamo nello specifico, quali sono le differenze sostanziali tra i due:

  • telefono fisso
    è un dispositivo composto da due parti essenziali: la cornetta e un corpo telefonico, munito di tastiera, collegati tra di loro tramite il cavo a spirale. In dotazione, vi è anche un altro cavo che dal retro della base viene collegato alla presa telefonica nel muro. Viene posto su un supporto, quale una scrivania, una mensola, un tavolo, un mobiletto, a cui bisogna avvicinarsi per rispondere o effettuare una telefonata. Alcuni modelli, però, si possono fissare anche alla parete
  • cordless
    a differenza del telefono fisso, se si acquista un cordless si ha piena libertà di spostarsi ovunque si voglia quando si riceve una chiamata, poiché non ha il filo. È costituito da una cornetta, sulla quale ci sono i tasti e una base, sul quale si colloca per ricaricarlo. È dunque molto comodo, anche per questioni di privacy

Qualche suggerimento per l’acquisto

Prima di procedere all’acquisto del telefono fisso, è opportuno fare delle valutazioni e tenere in considerazioni alcuni aspetti importanti, oltre all’opzione tra apparecchio fisso e cordless:

  • tecnologia analogica e digitale
    i dati vengono trasmessi secondo modalità differenti: nel primo caso, la qualità del segnale dipende molto dall’impianto e dalle condizioni climatiche, mentre nel secondo caso il segnale viene trasformato in codice binario e c’è più stabilità durante le chiamate, nonché una qualità superiore
  • design
    il telefono dev’essere pratico, funzionale e non ingombrante, per essere collocato facilmente sulla base o alla parete
  • le funzioni
    a seconda dell’uso, è importante scegliere un modello che supporti tutte le funzioni di cui si necessita
Per quanto concerne i prezzi, ci sono dispositivi di diverse fasce: i più economici partono, più o meno, dai dieci euro, fino ai trenta/quaranta euro, a cui seguono quelli dai quaranta/cinquanta euro fino agli ottanta euro e, infine, i modelli più costosi si aggirano intorno agli ottanta euro a salire. I costi variano anche a seconda dei brand.

La scrittura, per me, è nettare di vita: è la mia più grande passione e miglior forma di espressione. Amo inventare storie per bambini, scrivere racconti che trattano svariati temi, mettere per iscritto pensieri di ogni tipo. Ho collaborato con due testate giornalistiche on-line. Sono coautrice del libro “Amiche per la fiaba. Dieci storie per un sorriso”. Mi piace cimentarmi in ogni nuovo progetto che riguardi la scrittura, un’arma creativa, che ha uno straordinario potere terapeutico.

Back to top
menu
Migliore Telefono fisso